Davide Semilia, la nuova voce di RDS si racconta a Radiospeaker.it

Radio News

Davide Semilia, la nuova voce di RDS si racconta a Radiospeaker.it

Lo scorso mercoledì sera, è stato decretato il nuovo vincitore dell'RDS Academy: è Davide Semilia, ventiseienne vicentino.

Nel suo passato, tanta recitazione, teatro e cinema, ma anche molta radio. Dopo la sua prima giornata intera negli studi di RDS, siamo riusciti a incontrarlo per parlare della sua nuova avventura nel network nazionale. 

1) Davide, quella di mercoledì è stata una serata pazzesca per te: descrivi le emozioni che stai vivendo a partire da quel momento.
Devo dire che sono un po' spaventato. Dentro di me faccio "a cazzotti", nel senso che alterno momenti di paura a momenti di esaltazione. Sto sognando, sono tutto quello che un ragazzo di 26 anni nella mia situazione potrebbe provare. Un tumulto di emotività, però sono molto felice e soddisfatto. 

2) Ti aspettavi di vincere l'RDS Academy 2018?
Più che aspettarmelo, me lo sentivo dentro, fin dal momento in cui ho mandato il mio provino. Sentivo nell'aria che ci fosse qualcosa che avrebbe cambiato la mia vita.

3) Abbiamo notato la rivalità con Isotta, con quali concorrenti invece ti sei trovato meglio? E tra i giudici?
Con Isotta non c'era una rivalità, semplicemente non scorreva una buona empatia tra di noi, siamo due persone molto diverse. Mi sono trovato meglio, invece, con Giovanni: è una di quelle persone che continuerò a frequentare, perchè siamo molto simili umanamente e abbiamo trovato un linguaggio di comunicazione fra noi molto particolare. E' uno di quei rapporti che trovi raramente nella vita. Continuerò a frequentare e sentirmi anche con Denise, che avrà una carriera meravigliosa, ed è una sognatrice con i piedi per terra come me. Verso la fine dell'Academy ho legato tanto anche con Giulio, grazie alle nostri passioni in comune come il cinema e abbiamo un retaggio di vita abbastanza simile. Con Lorenzo mi sarei trovato bene, ma tra di noi c'era rivalità e ciò ha sempre bloccato il nostro rapporto. Tra i giudici, invece, mi sono trovato molto bene con Anna Pettinelli, che ha sempre visto in me quello che effettivamente sono. E' riuscita a far uscire delle parti di me molto importanti, la ringrazierò sempre per questo. 

4) Ci sono stati momenti difficili in cui hai pensato di non farcela?
No, durante la gara ho sempre pensato che avrei potuto farcela, anche quando ho rischiato di uscire sentivo che non sarei stato eliminato perchè avevo ancora tanto da dare. In finale, durante l'ultima prova di improvvisazione, ho avuto più difficoltà perchè era la prova più difficile mai affrontata, ma mi sono divertito, quindi è stato bello. 

5) Che consigli daresti ai giovani speaker che sognano di entrare in un network come RDS?
Intanto devono avere una base di partenza, perchè il network è qualcosa di ben strutturato e solido. Devono volerlo davvero, sentire di avere una "vocazione", come qualsiasi altro mestiere nel mondo artistico. Non devono farlo per altre mire, solo perchè vogliono sentire la loro voce in diffusione. Bisogna lavorare e ascoltare tanto, perchè soprattutto nei luoghi con una forte identità come RDS, devi saper ascoltare e diventare malleabile il più possibile. 

6) Il tuo percorso prima di RDS Academy 2018 è variegato: radio, recitazione ed eventi. Sei stato tu a voler inviare il provino o te l'ha consigliato qualcuno?
Lo scorso anno ho visto il percorso di Filippo Ferraro, che è veneto come me e che ho conosciuto. La sua vittoria dello scorso anno mi ha spinto a fare i casting di questa edizione. Io ho sempre avuto la forte passione della radio, è una cosa che mi è arrivata "dall'alto", cioè è stata lei a venirmi a cercare. Ho sempre voluto fare anche teatro e cinema. Sono grandi le mie passioni che ho dentro di me e che spero trovino un giorno un punto di incontro. Attraverso il mezzo radiofonico riesco ad essere sempre me stesso, attraverso la recitazione esco da me stesso e divento qualcun altro. Con entrambe ho l'obbietttivo di arrivare sempre più in alto. 

Articolo a cura di Francesco Pinardi

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.