HomeMagazineIntervisteIntervista ad Alan Caligiuri di Radio VivaFM

Intervista ad Alan Caligiuri di Radio VivaFM

Intervista ad Alan Caligiuri di Radio VivaFM

Il suo nome richiama subito alla sua voce, quella di uno speaker radiofonico che in radio trasmette emozioni e ilarità sin dall’inizio della sua carriera. Lui è Alan Caligiuri di Radio VivaFm, simpatico pure con le sue storie sui social e che, a Radiospeaker.it, ha regalato un’intervista esclusiva. E, manco a dirlo, non si è smentito neanche un po’.

Iniziamo dalla tua attuale collaborazione di Alan Caligiuri con Radio VivaFM, con una fascia oraria pomeridiana e una co – conduttrice donna come Federica Toninato. Dall’esterno, sembra la condizione ideale per uno speaker radiofonico. È così?

Si, è una condizione ideale perché Viva FM, a suo rischio e pericolo, mi ha lasciato carta bianca.

Ho cercato di arricchire il programma formando un team di lavoro composto da 6 persone tra autori, imitatori, registi e montatori. In questi anni qualcosa ho imparato, nel mio piccolissimo sto diventando un Mazzoli.

Team a parte non posso non ringraziare chi mi affianca e mi sopporta durante la diretta, la frizzante Federica Toninato alla quale chiedo scusa per averle sconvolto e sottratto il programma.

Proviamo a fare un passo indietro e tornare alla tua esperienza con Radio 105, essendo passato a condurre dallo Zoo di 105 fino a 105 Take Away. Cosa ti porti dietro di quegli anni?

Per quanto riguarda lo zoo ho imparato molto, soprattutto ad esprimere le mie capacità artistiche, traducendole da idee a produzioni tangibili. Ho imparato l’arte dell’editing e del montaggio e a tradurre in produzione la mia creatività.

Il Leader, colui che inizialmente consideravo il mio aguzzino, è diventato col tempo il mio punto di riferimento. A Marco devo molto di quello che ho imparato nella mia carriera radiofonica.105 Take Away è stata una bella sfida nella quale ho dovuto sapermi reinventare, un progetto interessante costruito da me e Daniele in brevissimo tempo. Nonostante i miei sforzi ha vinto la politica.

All’inizio della tua carriera hai avuto delle importanti esperienze televisive, oltre alla collaborazione con Le Iene e Sanremo nell’organizzazione del programma. Tra radio e TV, vince sempre la prima per te?

La radio è l’amore della vita mentre la tv è l’amante perfetta.

La tv è diretta! Il messaggio, qualsiasi esso sia arriva immediatamente attraverso un singolo fotogramma. In video basta una semplice espressione del volto per trasmettere un’emozione, mentre in radio per esprimere il medesimo stato d’animo bisogna lavorare con la voce e scegliere le parole giuste. Poi sta all’ascoltatore, lavorare con la fantasia e costruirsi un ipotetico scenario, è proprio questa la magia della radio.

 Di te conosciamo la voce, il talento e l’ironia. Ma chi è Alan nella vita privata?

Alan è quello che senti e vedi, non porto maschere nemmeno a carnevale. Se mi seguite sui social potrete constatare che anche nella vita privata e con mio figlio Liam sono lo stesso della diretta, magari un pelo più edulcorato (o forse no…).

La professione di speaker radiofonico è, da sempre, molto ambita per tanti ragazzi. Cosa consiglieresti di fare e di non fare ai giovani che si approcciano a percorrere questa strada?

Non mollare mai, credere sempre nei propri mezzi e insistere, insistere e ancora insistere… mi raccomando, schieratevi sempre politicamente (dalla parte giusta ovviamente)!

Valentina Carmen Chisari

Valentina Carmen Chisari

Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Cuffie d’Oro 2016: Radiospeaker.it è Media Partner

Cuffie d’Oro 2016: Radiospeaker.it è Media Partner

Savino Zaba a Roma per raccontare "Parole parole…alla Radio"

Savino Zaba a Roma per raccontare "Parole parole…alla…

Articoli recenti

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.