HomeMagazineRadio NewsLa forza del podcast ai tempi del Coronavirus

La forza del podcast ai tempi del Coronavirus

In questi giorni, il supporto della tecnologia sembra più importante che mai. Per lavorare si ricorre allo Smart Working, insegnanti e studenti fanno lezione on line o via radio, e anche le stesse emittenti nazionali e locali ovviamente seguono le misure di sicurezza per garantire una diretta senza rischi.

In questo scenario, la fruibilità dei contenuti on line diventa essenziale, e per questa ragione è utile sottolineare la forza dei podcast. Non solo a livello di intrattenimento, ma anche come strumento educativo e veicolo di cultura.

Ad esempio, sul sito di Radio 24 sono disponibili dei podcast con approfondimenti sul Coronavirus, da parte di esperti in ambito sanitario, con risposte alle domande più comuni (utilizzo delle mascherine, cosa fare se si hanno sintomi, utilità dei disinfettanti…), mentre Rai Radio 3, a partire da questa settimana, a seguito della chiusura delle scuole, ha introdotto nuovi contenuti mirati ai più giovani e alla cultura. Letture di fiabe, romanzi, lezioni a 360°, ma anche video di concerti e visite virtuali al museo. E ovviamente degli approfondimenti in merito all’emergenza Coronavirus, con gli accorgimenti da adottare in questo periodo (Covid-19 istruzioni fondamentali).

Abbiamo ad esempio Fahrescuola (una rubrica pensata proprio per supportare studenti e insegnanti con letture e nuove idee per arricchire le lezioni a distanza), o i Gettoni di filosofia (pillole sulla vita e le opere dei filosofi più famosi, con tanto di aneddoti), oppure l’enciclopedia radiofonica Wikiradio, con varie chicche offerte da studiosi di più ambiti. Rai Radio 3 lascia spazio anche alla lettura a voce alta dei grandi romanzi che hanno fatto la storia della letteratura, e che spesso sono inseriti anche nelle letture consigliate dalla scuola. Mentre per i più piccoli ci sono le favole di Piccolaradio. Tramite il sito di Rai Radio 3, è oltretutto possibile visitare virtualmente le sale del Museo Nazionale a Roma.

Potenziamento del podcast ai tempi del Coronavirus

Pochi giorni fa, abbiamo oltretutto parlato della nuova app di Radio Deejay, che tra le varie novità, presenta anche delle serie prodotte proprio da Radio Deejay e diffuse in podcast, con protagonisti gli stessi speaker della radio. Per chi in questi giorni fosse alla ricerca di contenuti un pizzico più leggeri, magari per allentare un po’ la tensione, troviamo ad esempio Fabio Volo con “Non lo dico io” (la ricerca di risposte sulle intramontabili domande della vita, tramite il cinema, la musica, la poesia e la filosofia), oppure Valentina Ricci con “La vita che sognavo da bambina” (un viaggio attraverso i sogni delle bambine italiane dagli anni 40’ in avanti), Antonio Visca con “Le 10 degli anni ’10” (un riepilogo delle serie tv più belle dello scorso decennio), e ancora Matteo Curti e Francesco Lancia con “Mc2” (la scienza secondo Radio Deejay). Sull’app sono già disponibili le prime puntate, e le altre verranno aggiunte di settimana in settimana.

Questi erano solo alcuni esempi che abbiamo voluto condividere con voi. Siamo tutti invitati a restare a casa, quindi potrebbe essere l’occasione giusta per curiosare tra i tanti contenuti on line offerti dalle radio e non solo. 

Articolo a cura di Vittoria Marchi

Vittoria Marchi

Vittoria Marchi

Amo le storie. Quelle scritte, messe in scena o raccontate. Mi piace mettere in ordine le parole, e sfogare la mia creatività attraverso la scrittura creativa. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Articoli recenti

RTL 102.5 media partner di Sky Sport F1

RTL 102.5 media partner di Sky Sport F1

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.