Ricavi pubblicitari Radiofonici: +5,8% negli ultimi 11 mesi

Radio News

Ricavi pubblicitari Radiofonici: +5,8% negli ultimi 11 mesi

Ci siamo appena lasciati il 2017 alle spalle ed è arrivato il momento di fare un bilancio dei mesi appena trascorsi, dal punto di vista radiofonico. Durante le trasmissioni siamo abituati ad ascoltare speaker e canzoni, ma il clock di ogni programma prevede anche degli spazi pubblicitari, ed è proprio di questo che parleremo.

L’Osservatorio FCP-Assoradio (Federazione Concessionarie Pubblicità, un organismo che si occupa dell'andamento del mercato pubblicitario) ha rilasciato sul proprio sito un resoconto per quel che riguarda novembre 2017 e non solo, mostrando miglioramenti in un settore che, al momento, si è attestato ad oltre 37 milioni di euro mensili, migliorando i risultati di 12 e 24 mesi fa. Più in generale però, si tratta di un periodo molto positivo per il mondo radiofonico, visto che nel 2017 è stato registrato un incremento dei ricavi rispetto all'anno precedente.

Ecco le parole di Fausto Amorese, presidente di FCP-Assoradio, che riporta le cifre esatte di questo incremento nel settore: “Ci avviciniamo alla chiusura del 2017, un momento che renderà possibile una riflessione definitiva sull’andamento del mezzo radio in un anno non facile per il mercato pubblicitario. Oggi possiamo dire che il dato di fatturato registrato dall’Osservatorio FCP-Assoradio a novembre, +9% sul 2016 e +19,9% sul 2015, lascia intravedere per il terzo anno un consuntivo ampiamente positivo. La crescita progressiva a Novembre, dunque da inizio anno, è +5,8% sul 2016 e +7,1% sul 2015, a cui contribuiscono tabellare ed extra tabellare. Risultati che testimoniano la capacità del mezzo di fare sistema fornendo al mercato iniziative, strumenti e dati utili alla pianificazione”.

Numeri simili di certo fanno capire come il settore radiofonico sia in salute: visti i tre anni di incrementi consecutivi, questo 2018 inizia sotto i migliori auspici, sperando di ritrovarci fra 12 mesi a parlare nuovamente di altri traguardi raggiunti.

Articolo a cura di Alessio Di Pietro