HomeMagazineIntervisteRadio Norba: la nascita dei nuovi jingle raccontata da Paul Holmes di ReelWorld

Radio Norba: la nascita dei nuovi jingle raccontata da Paul Holmes di ReelWorld

Radio Norba: la nascita dei nuovi jingle raccontata da Paul Holmes di ReelWorld

A due giorni dalla partita finale degli Europei che vede l’Italia protagonista contro l’Inghilterra, siamo andati a trovare virtualmente un amico inglese che lavora per una delle più grandi aziende di produzione Jingle del mondo; abbiamo fatto quattro chiacchiere con Paul Holmes, responsabile delle relazioni con il pubblico di ReelWorld, azienda legata in maniera particolare con l’Italia e che ha da poco collaborato con Radio Norba per la creazione del nuovo suono della radio in concomitanza con il rinnovamento del logo, del sito e degli studi della radio del sud.

ReelWorld è il più grande nome nell’imaging radiofonica e creazione jingle dal 1994, azienda che ha lavorato per le principali emittenti di tutto il mondo, molte delle quali anche italiane.

Lavorare con ReelWorld è stato davvero interessante – ha infatti dichiarato a proposito di questa collaborazione Carmen Tonti, coordinatrice delle relazioni esterne per Radio Norba Il nostro obiettivo era quello di avere un sound più moderno e solare, pur rimanendo fedeli all’identità del marchio Radio Norba. ReelWorld ci ha aiutato nel nostro intento proponendo un refresh del sound della radio e del logo sonoro e ci ha supportato fino alla fine del processo, fiduciosi che il risultato finale ci avrebbe soddisfatto. E così è stato!

Paul Holmes, responsabile delle relazioni con i clienti per ReelWorld da 5 anni, è stato anche Program Controller per Heart FM e Capital FM nel Regno Unito.

Di seguito l’intervista a Paul Holmes in cui abbiamo approfondito il processo di creazione e di rinnovamento del suono di una radio, partendo dall’ultima collaborazione proprio con Radio Norba.

Ciao Paul! Come è nata la collaborazione con Radio Norba? Quale idea avete scelto di portare avanti per rinnovare il sound di questa radio?

“Ciao Adriano! Radio Norba era in una fase di rinnovamento totale che includeva anche il suono in onda; hanno così richiesto idee da diverse compagnie di produzione di jingle e siamo davvero felici che alla fine abbiano scelto di lavorare con noi. Il loro precedente logo sonoro (la melodia di “Radio Norba”) era un suono piuttosto vecchio, quindi oltre a creare nuovi jingle, li abbiamo anche convinti ad aggiornare il loro logo con qualcosa di più moderno, più cantabile e più in linea con i suoni attuali. Non è sempre facile cambiare qualcosa di così importante come il tuo logo sonoro, ma per fortuna loro hanno subito accettato! Hanno scelto uno dei nostri pacchetti di jingle chiamato “Heart”, utilizzato dalla più grande stazione radio commerciale del Regno Unito.”

Come nasce un jingle? Quanto tempo ci vuole in media per creare un nuovo pacchetto sonoro per una radio?

“A volte creiamo un pacchetto di jingle personalizzato nuovo di zecca per un particolare cliente. In tal caso, abbiamo letteralmente carta bianca e lavoriamo molto insieme al cliente: facciamo un brief sugli stili di jingle che desidera e mettiamo insieme una suite musicale, un suono vocale e possibilmente un nuovo logo sonoro se è necessario, che porta il suono della loro stazione a un livello successivo.

Un’altra tipologia di lavoro che facciamo per la creazione di un jingle è il re-sing, o syndication; in questo caso prendiamo uno dei nostri pacchetti di jingle già esistenti e lo cantiamo nuovamente per un’emittente diversa. Questo è il modo più semplice per farlo perché i costi sono ridotti. Per creare un pacchetto jingle personalizzato possono essere necessari molti mesi; per un re-sing ci vogliono generalmente tra le 6 e le 8 settimane.”

Cambiare suono a una radio è sempre un rischio perché l’ascoltatore abituato al vecchio suono potrebbe sentirsi spaesato con le novità; in che modo si evita questa problematica?

“È una decisione importante. Tuttavia, se un’emittente ha lo stesso suono da, diciamo 5 anni più, puoi facilmente notare che i jingle non suonano più bene con la musica e la produzione moderna. Se i jingle sono l’immagine del tuo marchio, devono essere coerenti. Se sono jingle dal suono antico, cosa ci dice dell’immagine e del prestigio della tua stazione radio?

Siamo sempre rispettosi dell’eredità di una radio, e se ci troviamo a creare un nuovo logo sonoro, cerchiamo di renderlo simile e familiare al vecchio, ma in un modo più moderno e cantabile, non solo per gli ascoltatori affezionati, ma anche per i nuovi ascoltatori che potrebbero essere più giovani e sentirsi più a proprio agio con un logo sonoro più recente.

Fondamentale è anche la scelta dei cantanti. Dedichiamo molto tempo a cercare e assicurarci che si adattino al mood della radio oltre che al pacchetto jingle. I nostri pacchetti di jingle non sono sempre facili da cantare, quindi dobbiamo assumere i migliori! C’è bisogno che i cantanti cantino il nome della radio con vera passione, vera energia e convinzione. Spero che possiate percepire nella demo di Radio Norba, la bravura dei cantanti che abbiamo scelto.”

Lavorate con numerose radio in tutto il mondo: come cambia il suono da continente a continente nelle radio? L’Italia come è posizionata? Come ritenete che sia il suono delle radio italiane?

“L’ufficio europeo di ReelWorld a Media City a Manchester, è stato istituito per soddisfare le esigenze delle radio da questa parte dell’Atlantico; il suono americano di ReelWorld a volte è leggermente diverso da quello europeo. Ma se i clienti in Europa vogliono un suono americano, possono averlo senz’altro.

Generalmente in tutta l’Europa, il suono è abbastanza simile con piccole differenze locali. Se invece troviamo differenze un po’ più nette, come è stato per BBC Radio Scotland, allora creiamo un pacchetto jingle personalizzato nuovo di zecca. In tal caso, una re-sing di un altro pacchetto di jingle non avrebbe avuto gli strumenti scozzesi e il suono autentico. L’autenticità è estremamente importante per noi.

In Italia, la musica è spesso un mix di canzoni di lingua inglese e musica locale italiana, che è comune in gran parte dell’Europa. Dico sempre che agli italiani piace parlare! Quindi potresti parlare di più rispetto ad altri paesi europei e con leggermente meno musica. Alcune stazioni radio italiane (come Radio Norba) hanno visto che un pacchetto di jingle moderno e pertinente cantato con vera passione è così importante per attirare nuovi ascoltatori e lavorare molto meglio con la musica moderna e la musica più vecchia, ma ci sono ancora molte radio, grandi e piccole, che hanno pacchetti di jingle molto vecchi.

Il mio compito è proprio quello di convincerli che un nuovo suono non spaventerà gli ascoltatori, ma in realtà farà il contrario e attirerà nuovi ascoltatori mantenendo pur sempre i vecchi, rendendo la radio e il suo marchio più rilevanti e a prova di futuro.”

Sta cambiando il suono nelle radio nel mondo? in quale direzione si va?

“La musica cambia continuamente, gli stili di presentazione sono cambiati nel corso degli anni, ma molte stazioni radio usano ancora i jingle di 10 anni fa, o più. I nostri jingle sono cambiati nel corso degli anni, per riflettere ovviamente i cambiamenti nella musica e gli standard di produzione, ma anche gli stili vocali.

Il classico “suono vocale” del jingle a cui la gente a volte pensa è ormai passato. I nostri cantanti spesso non sono “cantanti di jingle” ma “cantanti pop”. In questo modo, gli ascoltatori cantano come farebbero con le loro canzoni pop preferite e il nome della stazione rimane bloccato nella loro testa!

E ancora, ho menzionato l’autenticità prima, gli speaker sono più autentici che mai, specialmente dopo la pandemia di Corona Virus. Quindi i nostri jingle e l’imaging che produciamo devono essere autentici; lavoriamo con i migliori compositori e produttori del mondo per raggiungere questo obiettivo.”

Paul Holmes – Responsabile delle relazioni con il pubblico di ReelWorld

Adriano Matteo

Adriano Matteo

Tecnico del suono radiofonico, live e broadcast, giornalista iscritto all'albo pubblicisti della Puglia e grande appassionato di radio in tutte le sue sfaccettature. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Radio Italia presenta il suo nuovo ecosistema digitale

Radio Italia presenta il suo nuovo ecosistema digitale

Ritmo 80 ha una nuova frequenza a Barletta

Ritmo 80 ha una nuova frequenza a Barletta

Articoli recenti

Lorenzo Suraci: Giorgetti stia attento alle trappole anti italiane

Lorenzo Suraci: Giorgetti stia attento alle trappole anti…

Power Hits Estate 2021: ecco il cast da capogiro

Power Hits Estate 2021: ecco il cast da…

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere della Sera

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.