HomeMagazineCuriosità RadiofonicheTurnover, sono pronte le radio italiane?

Turnover, sono pronte le radio italiane?

Turnover, sono pronte le radio italiane?

Turnover, sono pronte le radio italiane?

Una domanda dalle molteplici risposte

In considerazione della presenza da un lato, di speaker ormai veterani, dall’altro di voci nuove, alcune particolarmente promettenti.

Nelle interviste che, a noi di Radiospeaker.it, hanno rilasciato svariate personalità dell’etere si è spesso evidenziata l’importanza di rinnovare il comparto artistico dell’FM.

Periodicamente, sulle scrivanie dei direttori artistici delle radio italiane, infatti, arrivano molteplici demo da parte di coloro che intendono cominciare a trasmettere.

Registrazioni in cui vi è la forte aspirazione di essere al microfono.

Essere in onda con lo speaker da sempre ammirato ed ascoltato, tanto da accrescere la passione per il media.

Sappiamo, però, che certi meccanismi radiofonici, sono fatti di ascolti, quindi, sponsorizzazioni e guadagno sicuro.

Si tende a lasciare tutto cosi com’è.

Difficile, forse, rischiare.

Tentativi che trovano ostacoli o meglio preoccupazioni da parte di chi decide o sceglie cosa fare

Il tutto in vista della programmazione radiofonica del nuovo anno,

C’è, però, anche chi, utilizzando magari metodi tradizionali, cerca di scovare nuovi talenti da inserire nel proprio palinsesto.

La formula di scouting che prevede l’ascolto di svariate realtà, anche web, resta la soluzione migliore.

Sono tante le proposte che giungono proprio da coloro che intendono entrare in determinate realtà radiofoniche.

Un’aspirazione che deve essere, però, raggiunta con la giusta preparazione.

Senza dimenticare di avere un atteggiamento umile e teso alla voglia di rinnovarsi sempre.

Anche perché la radio è contraddistinta sempre da forti cambiamenti, in parallelo con l’evoluzione tecnologica.

Basti pensare, ad esempio, alla digitalizzazione del segnale.

A questo, quindi, bisogna adeguarsi.

Così come cambiano le modalità di comunicazione, da una generazione all’altra.

Un concetto espresso anche da alcuni direttori artistici.

Cambiare, quindi, assetto organizzativo.

Tra “social corner” e passaggi continui, il turnover ci sarà?

A dircelo sarà forse il 2021?

Staremo a vedere!

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino è speaker radiofonico, redattore giornalistico per testate e blog regionali e nazionali, ideatore organizzatore e presentatore di eventi, manifestazioni e/o concerti per enti pubblici e privati, con famose personalità del mondo dello spettacolo. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Novità nel DAB+ torinese: nasce TOradio

Novità nel DAB+ torinese: nasce TOradio

Le radio italiane più ascoltate per fasce d’età

Le radio italiane più ascoltate per fasce d’età

Alberto Davoli e Isabella Eleodori a Radio Monte Carlo

Alberto Davoli e Isabella Eleodori a Radio Monte…

Articoli recenti

Partono due nuovi programmi su Virgin Radio TV

Partono due nuovi programmi su Virgin Radio TV

Radio Bau & Co, La web radio dedicata a chi ama gli animali

Radio Bau & Co, La web radio dedicata…

Radio Antidoto, la storia del progetto di Diego Repetto

Radio Antidoto, la storia del progetto di Diego…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.