Auphonic: post produzione gratis online per tutti

Strumentazione Radiofonica

Auphonic: post produzione gratis online per tutti

Scrivere di strumenti utili al nostro lavoro, disponibili direttamente online e gratuiti, è un vero piacere.

Oggi vi parlo di Auphonic, uno strumento in grado di applicare piccole correzioni all'audio da noi prodotto senza bisogno di nessuna conoscienza tecnica e senza bisogno di installare nessun software sul nostro PC o mac.

Auphonic è in grado di riconoscere la musica dal parlato e regolare i volumi eliminando l'esigenza di un mixer e senza per forza dover sapere cos'è un compressore.

Oltre a questo normalizza l'audio secondo gli standard del broadcasting EBU R128 e ATSC A/85, elimina i rumori di fondo grazie ad un noise gate e salva i file audio prodotti in una moltitudine di formati (wav, mp3, aif e altri).

Affinchè Auphonic possa processare i nostri file è necessario registrare un account gratuito su www.auphonic.com e inviare il materiale da noi prodotto tramite l'interfaccia web. Utilizzando le varie impostazioni del servizio è anche possibile dire ad Auphonic di prendere i file da elaborare da un ftp, da un link HTTP o addirittura direttamente dal nostro Dropbox. In questo caso l'account Dropbox va collegato ad Auphonic tramite una procedura guidata, la quale creerà automaticamente una cartella Auphonic nel nostro dropbox, tra le cartelle condivise.

Una volta caricato il file possiamo scegliere i miglioramenti da applicare e regolarne alcuni parametri perchè questi abbiano un impatto piu' o meno deciso sul nostro lavoro. Potremo decidere se Auphonic dovrà normalizzare o meno il nostro file e come, decidere se vogliamo o meno applicare un noise gate che elimini i rumori di fondo e diverse altre opzioni, tutte in inglese ma estremamente intuitive.

Una delle ultime novità introdotte dal servizio è poi la possibilità di elaborare anche dei progetti multitraccia. Basta dire al sistema che si tratta appunto di un progetto a piu' tracce e caricare i vari file delle tracce stesse singolarmente, Auphonic penserà al resto. Per provare questa funzione è necessario un codice invito che permetterà di accedere alla fase beta di questa nuova funzionalità, e il ceo di Auphonic ha messo a disposizione dei lettori di radiospeaker.it 30 codici invito (che riporto a fine articolo) per provare, da subito e gratuitamente questa interessantissima caratteristica.

Il risultato generato da Auphonic potrà poi essere caricato direttamente dal sistema su un FTP, nel nostro dropbox o scaricato direttamente dalla pagina web o da un link che viene inviato automaticamente via email quando lo strumento ha finito di lavorare sulla nostra produzione.

Per ogni funzione disponibile è possibile impostarne i parametri, ed è bene sfruttare questa possibilità. Se è vero infatti che Auphonic è utile, intuitivo e che funziona anche senza modificare nessuna impostazione è sempre bene non afidarsi troppo alla tecnologia, per queste cose: nessun servizio automatico potra' infatti sostituire l'orecchio umano, e questo è bene tenerlo presente.

Riascoltiamo quindi sempre il risultato generato da Auphonic sui nostri file ed eventualmente, se lo stesso non ci piace ripetiamo il processing così da non fare brutte figure con chi ascolta, o magari con un nostro cliente. I tecnici del suono possono stare sereni... gli automatismi sono utili ma non indispensabili... e soprattutto non potranno mai sostituire l'orecchio umano!

Ecco i codici invito per provare gratuitamente la funzione che permette ad Auphonic di elaborare progetti multitraccia, per tutti i lettori di Radiospeaker.it:

dXr2dmAHYV Knr25LlO67 nZfop6nLY6 c57AVo2m2y ARZQxKbgS1 IFUY4WhTwV

mrdH5BrsPz E5SQdRKbEM IczSTYrrEp Cmyica34DC

2175rwQSXn LnuAerQqQP Ln2gQlSWXK CaJl4HN2ne TwswkFmDcE mFD48B2apA

P0bDxcxkiP ta5RwQPwiF e7PiPQiSJD UsKYc6dbOf

f3lu1X3vDP O61WEYzEyd sp7vd9fTSv XZ7ZBvTA72 CKwS0MXdNl UP8IJCTynA

whh8OwhSVM lc2snBbpEW tqZFuJWyMh JDj3sg1c5J

Articolo a cura di Mario Loreti