Arriva Fred, la web radio in 29 lingue

Web Radio

Arriva Fred, la web radio in 29 lingue

Per fortuna, in un mondo in cui si cerca in ogni modo di scoraggiare l’inventiva, la creatività e le buone idee qualcuno si oppone a queste limitazioni e continua a inseguire i propri sogni, spesso creando progetti davvero interessanti che riescono a trovare lo spazio e l’attenzione che meritano.

Fa piacere sapere che queste idee arrivano da menti italiane e che sono sviluppate nel nostro Paese ma spiace vedere come chi le realizza abbia un background di vita prevalentemente all’estero e che lì abbia avuto l’ispirazione e gli elementi adatti per far nascere questo progetto.

Parliamo di Federico Spoletti, friulano originario di Tarcento, con una laurea come commercialista, che ad un certo punto decide di tentare un’avventura inglese a Londra per un master e alla fine rimane nella città per sette anni. Nella capitale inglese si innamora del cinema e decide di fondare una società, la Sub-ti.com, che si occupa di sottotitolare i film nelle varie lingue. L’idea è indubbiamente interessante ma altrettanto ambiziosa e legata solo al settore del cinema.

Ma Federico ha nel suo mazzo la carta giusta e cerca di coinvolgere più persone possibili sottotitolando tutti i film dei più prestigiosi Festival del mondo, così da catturare l’attenzione sia degli appassionati che degli esperti, quelli che non si perdono neanche una pellicola. Ma soprattutto dà un aspetto sempre più globale al suo progetto, cercando persone di varie nazionalità che possano parlare le più disparate lingue, per raggiungere pubblico da ogni angolo nel mondo.

Oggi ha una ventina di dipendenti e centinaia di collaboratori sparsi per il mondo, quindi ha pienamente raggiunto il suo obiettivo. Ma non si è fermato qui, perché grazie ad un passato a Radio Fantasy, storica radio friulana, anche l’interesse radiofonico torna prepotentemente nella sua vita. E così nasce il suo ultimo progetto, Fred (Film Radio Entertainment Dialogue), una web radio destinata a tutti gli appassionati del cinema che trasmette addirittura in 29 lingue diverse.

Aprendo l’home page della web radio (http://www.fred.fm/) è subito chiaro l’intento dei collaboratori: una diretta streaming al centro e poi l’elenco dei 29 diversi canali con tutte le lingue in cui si trasmette, con la pagina dedicata che si apre cliccandoci sopra. I canali europei sono 20 poi gli altri si dividono tra Oriente, Arabia e Giappone.

In totale sono 32 le lingue di cui si occupano Federico e soci, per questo vien facile capire come si riescano ad indirizzare ad ogni tipo di pubblico.  Il lavoro è enorme, visto che per offrire un servizio più completo possibile si occupano sia delle pellicole più conosciute ma anche del cinema del “sottobosco”, come lo chiama lui, quello dei veri intenditori, che affollano le oltre tremila rassegne dedicate ai film in un anno.

Parlando di numeri, si possono arrivare a fare anche 150 film in 20 giorni, ma con l’aiuto di 750 traduttori free lance, il risultato e la qualità del lavoro sono sempre assicurati. E quale occasione migliore per il battesimo della Web Radio se non durante la Mostra del Cinema di Venezia, giunta alla 68.ma edizione che si sta svolgendo in questi giorni?

Fred si avvale di uno staff di persone che almeno da dieci anni segue la Mostra di Venezia e tutte le migliori rassegne italiane ed europee, ha esperienza radiofonica e quindi può raccontare al meglio ogni retroscena. Nel dettaglio, la Web Radio trasmette dalla casa degli autori e propone tre canali esclusivi: quello in italiano e quello in inglese offrono contenuti di vario genere intervallati da musica di ogni tipo mentre il canale informativo è più specifico su mostra e cinema, con una ricca programmazione di interviste, incontri e conferenze stampa in versione integrale oltre a due ore di diretta durante le varie giornate del Festival.

Non resta altro che ascoltare quindi, e per farlo potete utilizzare il sito segnalato in questo articolo, scaricare l’app dedicata disponibile per Android  e Apple o scaricare i podcast. Sono certo che ci saranno centinaia di appassionati di cinema anche tra i nostri lettori che quindi troveranno queste informazioni molto interessanti ma allo stesso modo invito tutti a dare un’occhiata alla Web Radio e ascoltarla per qualche minuto, perché come sottolineavo prima è difficile dare forma alle buone idee in questo periodo e quando ci si riesce esse meritano attenzione, spazio e interesse.

I contenuti sono molto interessanti e divertenti, gli speaker preparati e anche l’ascolto è molto gradevole. Fateci un giro!

 

Articolo a cura di Nicola Zaltieri