Radio Frequenza Libera: la Radio ufficiale del Politecnico di Bari

Web Radio

Radio Frequenza Libera: la Radio ufficiale del Politecnico di Bari

Giovani, aitanti e di belle speranze: speriamo anche di un grande futuro!

E’ questo l’identikit dei ragazzi di Radio Frequenza Libera, da poche settimane, radio ufficiale del Politecnico di Bari: “Il Politecnico ci ha da poco dato il patrocinio, sappiamo che il Senato Accademico ha votato all’unanimità a che Radio Frequenza Libera diventasse il riferimento della struttura scolastica”, dice il fondatore.

L’idea è di Matteo Benedetto, venticinquenne, materano, iscritto alla Facoltà di ingegneria informatica, al terzo anno; presidente dell’associazione no profit fondatrice. Matteo dopo un’esperienza finita, con un’altra associazione, ha pensato di fare da sè. Tra i primi a dargli una mano c’è Guerino Amoruso, conduttore di “Improvvisando”, appuntamento quotidiano di intrattenimento e tra i primi classificati nella sezione speaker del primo Web Radio Festival nazionale.

La neonata emittente web nasce dal desiderio di offrire un riferimento mediatico agli studenti dell’università barese. “Vorremmo che diventasse un riferimento per i ragazzi, un luogo di confronto, di crescita. Siamo aperti ad ascoltare anche le band in circolazione e dar loro una mano a farsi conoscere, valutiamo nuovi programmi”, spiega Matteo.

Radio Frequenza Libera è una radio di palinsesto, ogni programma dispone di determinate specifiche temporali, contenutistiche, musicali; è sempre in onda, ventiquattrore su ventiquattro, ottiene un ottimo riscontro attraverso i podcast, ma in generale di pubblico: variegato, interessato. Gli appuntamenti radiofonici sono tutti o quasi culturali, di contenuto.

I contatti sono info@radiofrequenzalibera.it o www.frequenzalibera.it

Inviate tutto all’attenzione di Matteo Benedetto. Radio Frequenza Libera è libera davvero.

Articolo a cura di Annalisa Colavito