HomeMagazineCuriosità RadiofonicheLa Radio: il mezzo di comunicazione con più benefici

La Radio: il mezzo di comunicazione con più benefici

Lo abbiamo spesso ribadito, in effetti, non può che essere così. La radio caratterizza le giornate di molti. Da sempre resta l’ “amica” ideale per rendere le proprie giornate meno pesanti, allegerite da quel sottofondo, fatto di musica e parole, a cui molti ascoltatori sono affezionati. Merito spesso anche di coloro che sono “dall’altra parte” e sanno catturare l’attenzione di un pubblico, spesso esigente, intenzionato ad ascoltare determinati contenuti, magari diffusi con una certa originalità.

C’è probabilmente anche questo tra i benefici della radio, quel valore aggiunto che la caratterizza e la rende “diversa” anche in relazione a ciò che si dice, o meglio, al come lo si dice, vedi gli altri media. Qualsivoglia argomento, in alcuni casi, viene, infatti, espresso in un modo diverso rispetto alla consuetudine dettata dalle cronache giornaliere. Non a caso, da parte degli ascoltatori vi è la volontà di apprendere, da uno specifico speaker, il contenuto di una notizia, proprio perché un determinato conduttore riesce a rendere il tutto maggiormente incisivo e interessante. Chi è appassionato del mezzo e ascolta spesso la radio, sa benissimo a cosa ci riferiamo.

Ma, ovviamente, la caratteristica principale della radio, quella predominante, è data dalla musica. Elemento, quest’ultimo, che, in ogni emittente, ha una sua caratterizzazione, divisa in generi e modalità differenti, anche in merito alla programmazione. Le scelte, non a caso, si basano anche sulle predilezioni degli ascoltatori che determinano poi il successo della radio stessa. L’abitudine di ascoltarla, mettendo da parte, per qualche minuto, le faccende quotidiane, la rende particolarmente piacevole, grazie anche alla coinvolgente interazione con gli speaker in onda, mediante messaggi o telefonate in diretta.

In molti casi succede cosi, sono proprio le persone a intavolare un discorso con i conduttori, una conversazione che si incentra sul tema del giorno al centro del dibattito “on air” e che stimola nuove persone ad interagire, all’interno di una sorta di community dai mille pareri. 

Ma, più di tutto, il beneficio della radio è dato dalla voglia di comunicare, il desiderio di trasmettere emozioni. Questo e molto altro al centro dei vari “talk”  realizzati da parte di coloro che hanno deciso di fare il lavoro più bello del mondo, spinti da un grande entusiasmo e dall’amore per la musica.

Insomma, la radio aggrega, coinvolge e diverte.

Cosa volete di più?

Articolo a cura di Maurizio Schettino

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino è speaker radiofonico, redattore giornalistico per testate e blog regionali e nazionali, ideatore organizzatore e presentatore di eventi, manifestazioni e/o concerti per enti pubblici e privati, con famose personalità del mondo dello spettacolo. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Il Festival del Podcasting negli studi di Radiospeaker

Il Festival del Podcasting negli studi di Radiospeaker

Radio Rock festeggia i suoi 33 anni il 28 Luglio a Villa Ada

Radio Rock festeggia i suoi 33 anni il…

Articoli recenti

R101, Katia Follesa risponde agli haters

R101, Katia Follesa risponde agli haters

Fonda una webradio e diventa giornalista ad honorem

Fonda una webradio e diventa giornalista ad honorem

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.