HomeMagazineStrumentazione RadiofonicaEasywave: Radio Automation Suite

Easywave: Radio Automation Suite

Easywave è una suite radiofonica cioè una sorta di “multi-software” che ingloba tutti i programmi necessari per gestire una radio. Con una singola applicazione si possono curare il play out, lo streaming, la pubblicità, la schedulazione, la registrazione, l’editing e la post-produzione.

Il software è in italiano ed è prodotto da un’azienda palermitana, la Ematic, che può vantare un’esperienza ultra decennale nel campo delle tecnologie per la radio. Easywave non solo è multi-software ma anche “multi-radio”, cioè permette la gestione contemporanea di più emittenti, e “multi-user”, vale a dire che più utenti nello stesso momento possono operare sugli stessi archivi.

Le funzioni di Easywave sono dunque molteplici, vediamo nel dettaglio le caratteristiche più interessanti.

Gestire l’archivio e preparare una playlist è abbastanza semplice su Easywave; tutti i brani sono organizzati in sezioni e l’utente può stabilire dei parametri per rendere la catalogazione delle canzoni ancora più selettiva e immediata. I brani posso essere archiviati e inseriti nella playlist in base al genere, all’umore del brano, al BPM, o alla data di pubblicazione. Il palinsesto si può gestire sia in maniera “statica” sia “dinamica”. Nel primo caso il palinsesto giornaliero è generato su un modello creato dall’utente; nel secondo caso il palinsesto non è di 24 ore, ma è realizzato in blocchi che l’utente può predisporre in base all’orario corrente.

Le tracce mandate in onda possono essere miscelate con molta precisione e in real-time grazie al Mix Editor. Si possono gestire fino a 8 canali di play out assegnabili a 8 schede audio differenti o ad una multicanale; ogni canale di playout permette la messa in onda di due tracce, consentendo così un mixaggio accurato dei brani. La funzione “2 Players” è utile per la diretta e per gli eventi live: i due players possono essere assegnati a diverse schede audio per gestire fino a tre tracce in simultanea controllando in tal modo miscelazioni, fade out etc…

Per la post-produzione è disponibile un audio editor che consente di impostare i markers, creare dissolvenze senza alterare i file audio e applicare effetti di equalizzazione, pitch shifting, time stretching e limiting. Con il multitraccia si possono montare più files audio per creare una singola traccia o una playlist, senza bisogno di rendering. Si può anche registrare materiale audio al volo o realizzare un voice-tracking.

Con Easywave, infine, si possono gestire più radio in syndication sincronizzando gli archivi, differenziando la programmazione, gestendo i cluster pubblicitari e attivando delle tracce tampone in caso di segnale assente.

Articolo a cura di Marina Baglivo

Fonte: easywavewin.com

Radiospeaker.it

Radiospeaker.it

Siamo la Più Grande Radio Community Italiana. Database dei professionisti della radio, delle Emittenti Radiofoniche, Radio news, Corsi di Radio, servizi per le radio e tanto altro. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

I 5 speaker più seguiti sui social di RDS

I 5 speaker più seguiti sui social di…

Podcast, aumento di dati in tempo di quarantena

Podcast, aumento di dati in tempo di quarantena

Articoli recenti

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.