HomeMagazineRadio EstereLos 40 Urban: Sergio Labrador si racconta

Los 40 Urban: Sergio Labrador si racconta

Los 40 Urban 'El Ritmo de la Calle' è nata durante la quarantena, il 14 Aprile 2020 a Madrid, vi presentiamo Sergio Labrador, giovane e talentuoso speaker in diretta ogni mattina dalle 8 alle 12

Los 40 Urban: Sergio Labrador si racconta

Los 40 Urban ‘El Ritmo de la Calle’ è nata durante la quarantena, il 14 Aprile 2020 a Madrid, vi presentiamo Sergio Labrador, giovane e brillante speaker in diretta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12, nel weekend dalle 10 alle 14.

Los 40 Networks Spain

Sei uno speaker giovane e lavori in una radio molto importante in Spagna, raccontaci il tuo percorso prima di arrivare a los40

Da quando avevo 13/14 anni ho voluto studiare giornalismo. Quindi dopo aver frequentato l’università ho iniziato a bussare alla porta e a provare nelle radio a Madrid con la mia demo. Ho provato sia la radio talk che quella musicale. Ma è vero che la seconda è quella che mi piace di più, dove ho trascorso più ore. Ho iniziato su una piccola radio in cui ho fatto tutto: dalla scelta delle nuove canzoni da mandare in onda, fino alle cronache politiche. Poco dopo sono stato responsabile di due ‘Morning Show‘ da diverse radio di Madrid. In uno come regista e presentatore e nel secondo come parte del team di speaker e scrittori dello Show. Poi ho lavorato per qualche altra radio nazionale in Spagna e produttore audiovisivo.

Sergio Labrador e Nallely Capellán danno il via a Los 40 Urban il 14 aprile alle 17 (prima la stazione si chiamava Ke Buena)

Lavori a los 40 Urban, nata nel pieno della pandemia da covid-19, che messaggi davi agli ascoltatori?

Cerco sempre di mettermi nei panni dell’ascoltatore per sapere cosa gli piacerebbe trovare quando si collega alla radio. Ma ti prometto che all’epoca, quando mi trovavo di fronte al microfono, mi chiedevo solo: “Come posso fare in modo che la persona che passa in questo momento e ascolta inconsciamente Los 40 Urban non pensi al complicato momento in cui viviamo in Spagna? Penso che lanciare un messaggio di consapevolezza e sull’importanza di rimanere a casa è la cosa migliore.

Gran Via – Madrid

Reinventiamo noi stessi e quindi l’ascoltatore. Ricordo che abbiamo ricevuto video su Instagram da ascoltatori che hanno ascoltato da casa Los 40 Urban e ci hanno mostrato ciò che hanno visto attraverso le loro finestre. Ricordo di aver dato consigli su come ammazzare il tempo a casa. Vivevamo tutti un’esperienza nuova e unica. Non siamo mai stati rinchiusi per così tanti mesi senza uscire di casa. Raccontavo le mie esperienze durante la quarantena e volevo dimostrare che stavo attraversando anche dei momenti strani senza vedere la famiglia e gli amici. La nostra vita si era fermata ma che dovevamo continuare, non potevamo arrenderci. Quindi ho anche cercato di normalizzare ciò che stava accadendo e trattarlo con filosofia. La selezione musicale ha aiutato molto. Penso che la nostra musica sia stata ed è una buona iniezione di adrenalina e incoraggiamento in qualsiasi momento.

Gran Via – Madrid

Sei in una radio appena nata, secondo te ha buone prospettive di crescita?

Credo, lo desidero e sono sicuro che lo sia. Il genere urban è il genere che prevale non solo nel nostro paese. Il feedback degli ascoltatori che sta arrivando è molto buono e siamo molto grati. L’intero team ha lavorato per mesi per rendere il lancio di Los 40 Urban quello che è oggi. Continuiamo a lavorare il più possibile e di più affinché Los 40 Urban sia la migliore radio possibile.

Los 40 Urban – Sergio Larador

La radio trasmettete dancehall, mombathòn, Old School, trap latino, bachata, dance Latina, pop urbano e dembow, ma cosa ascolta Sergio fuori dalla radio?

Beh, molto tempo fa ho scoperto un grande uomo alla radio spagnola: Guillem Caballé. Fa un turno pomeridiano a Los40 Classic. Sono appassionato dei suoi racconti. Come comunica, è genuino, diverso dal resto. Non è solo la sua voce. La sua creatività. Non ha paura paura di osare e rende la radio libera. Sono un suo fan.
Inoltre di solito mi aggiorno su ‘La Ser‘.
Molti contenuti radiofonici dalla Spagna e da altri paesi li guardo tramite YouTube.

Los 40 Urban – Artists Playlist

Sei molto attivo sui social, ma sono i social che alimentano la radio o la radio che alimenta i social?

Credo che i social network abbiano cambiato il modo di lavorare in radio. Penso che sia il modo migliore per connettersi alla radio con gli ascoltatori. La comunicazione non è mai stata così diretta prima. C’erano lettere, e-mail, chiamate… Ma con un contenuto extra ed esclusivo sul cellulare che viene fornito all’ascoltatore dalla radio. E che può usufruirne dove e quando vuole. Da modo all’ascoltatore di ampliare la sua esperienza con la radio. Personalmente penso che non sia solo uno strumento per gli speaker di connettersi visibilmente con l’ascoltatore ed essere più vicini. Penso che sia un’enorme opportunità per aprire una serie di contenuti e possibilità che, come dicevo, possono solo migliorare l’esperienza dell’ascoltatore con la radio.
Ho intervistato in piena pandemia da casa mia a Madrid artisti che erano a Los Angeles. Un’intervista è stata vista dal vivo da 27.000 persone. È uno strumento molto utile.

La Spagna ha esportato molta musica in Italia, l’Italia cosa esporta in Spagna?

Anche la musica italiana è arrivata e continua ad arrivare in Spagna. La versione spagnola di “Una Volta Ancora” di Fred de Palma e Ana Mena sta riscuotendo un successo senza precedenti. Ricordo al liceo quando studiavo cinema. Mi hanno consigliato “Cinema Paradiso“. Ricordo che l’insegnante la presentò a noi come uno dei grandi classici della storia del cinema. “Call Me By Your Name” Penso che sia stato l’ultimo film italiano che ho visto e mi ha affascinato.
Non lo so, penso che gli spagnoli e gli italiani siano cugini. Quando ero a Roma sono stato sorpreso dalla rapidità con cui devi parlare. E io sono spagnolo, lo faccio anche io. Quindi che dire ahahah.

Fred De Palma & Ana Mena- Se Iuminaba

Ascolti radio italiane? Ne preferisci qualcuna in particolare e perché?

Sono a conoscenza di ciò che suona su alcune radio europee e di ciò che fanno. Li ascolto spesso. Però sono un po’ più legato alle interviste e agli spettacoli che fanno in America.

Sergio Labrador tra dieci anni dove sogna di andare? Dove vuole arrivare a livello lavorativo?

Los 40 è la radio leader in Spagna ed è attualmente ha il più grande pubblico musicale del paese. Quindi sarebbe bello stare all’interno della famiglia Los 40.

Los 40 Urban Studios

Sergio oltre a essere un bravo speaker che altri talenti hai?

Grazie. Bene, sono anche un insegnante di tennis. Gioco da quando ero piccolo. Mi è piaciuto fin da subito lo sport. Ogni volta che posso, provo a fare attività che mi tengono attivo.

Curi molto il tuo aspetto fisico, quanto conta nell’ambiente radiofonico?

Mi piace prendere cura di me stesso. Penso che la radio sia ancora radio. Il fisico non è così importante. Non conosco nessuno speaker che ha avuto problemi a causa del loro aspetto fisico. Penso ancora che la bellezza del fisico sia un punto che molto prima predominava in media come la TV. A mio avviso, almeno in TV, ci sono presentatori di vari fisici. Anche se è vero che lo stesso non accade coi presentatori in TV.

Sergio Labrador on stage

In italia molte radio trasmettono in radiovisione, in Spagna? Condurresti un programma televisivo?

Sì, in Spagna ci sono anche programmi che lo fanno. Los 40 ha usato e usa questa formula.
Sì. Mi piacerebbe lavorare in tv. Mi piace sempre provare cose nuove, imparare e crescere professionalmente.

Meglio la paella o la lasagna?

Uno dei miei ristoranti preferiti qui in Spagna è italiano. Adoro il cibo italiano. Non mi importa di cosa si tratti: focaccia, cannelloni, pizza, ravioli… Ma la paella di mia madre… È la paella di mia madre hahaha. Scusate.

Marco Portanova

Marco Portanova

Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Il figlio di Vasco Rossi sbarca a Punto Radio

Il figlio di Vasco Rossi sbarca a Punto…

Professori Onair: all’IIS Bragaglia di Frosinone le lezioni si svolgono via Radio

Professori Onair: all’IIS Bragaglia di Frosinone le lezioni…

Articoli recenti

Micol Ronchi potrebbe lanciare un podcast “sfizioso”

Micol Ronchi potrebbe lanciare un podcast “sfizioso”

RTL 102.5 ad Agosto in diretta dalla Puglia

RTL 102.5 ad Agosto in diretta dalla Puglia

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.