HomeMagazineRadio NewsPer il digitale Radio Italia si affida a D-Share

Per il digitale Radio Italia si affida a D-Share

Ormai i network competono tra di loro anche sul digitale, in particolare nella tecnologia DAB+ e nello sviluppo di contenuti fruibili dagli ascoltatori sul web e nelle app per dispositivi.

Radio Italia, emittente nazionale guidata da Mario Volanti, ha scelto D-Share come partner strategico e tecnologico a cui affidarsi per dare vita a un nuovo progetto digitale di entertainment incentrato su web, app e smart devices.

D-Share è un’azienda specializzata nello sviluppo di piattaforme e progetti digitali per i media e per tutte le società attive nella creazione, distribuzione o monetizzazione di contenuti. Tra i progetti realizzati più di recente figura il nuovo sito di Radio 24 e appunto la skill di Radio Italia per lo smart speaker Alexa.

Per il digitale Radio Italia si affida a D-Share

Nel 2020, i primi step porteranno al rilancio di Radio Italia sul web e sulle app per smartphone
per poi, successivamente, estendere l’ecosistema digitale a un modello aperto, con la distribuzione su tutti i canali destinati alla fruizione dei contenuti in modalità ascolto.

Alessandro Volanti, Direttore Marketing del network targato “Solo musica italiana”, ha commentato così la novità: “Coerentemente con il nostro percorso sui canali più tradizionali riteniamo strategico sviluppare ulteriormente tutta la nostra piattaforma web, app e social, per poter garantire ai nostri utenti e partner un’esperienza il più possibile innovativa e coerente con quelli che sono gli sviluppi del mercato. La scelta, quindi, non poteva che ricadere su D-Share: la collaborazione tra le nostre aziende dura ormai da molti anni con enorme soddisfazione e sono certo che questo ulteriore progetto porterà del valore aggiunto ad entrambe le realtà”.

Queste invece le parole di Alessandro Vento, Amministratore Delegato di D-Share: “Il progetto Radio Italia è per noi importante anche nell’ottica dell’estensione della nostra catena del valore verso i mercati dei broadcaster e delle radio, avviata negli ultimi due anni. Sono certo che questa collaborazione porterà ad un progetto di successo, in linea con i valori che Radio Italia ha sempre perseguito”.

Articolo a cura di Francesco Pinardi

Francesco Pinardi

Francesco Pinardi

Conduttore radiofonico, speaker, redattore e studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Torino. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

I 5 speaker più seguiti sui social di RDS

I 5 speaker più seguiti sui social di…

Podcast, aumento di dati in tempo di quarantena

Podcast, aumento di dati in tempo di quarantena

Articoli recenti

A marzo calo degli investimenti pubblicitari

A marzo calo degli investimenti pubblicitari

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.