Chiusura Radio Trentino InBlu: sostegno dei sindacati e raccolta firme

Corsi Radiofonici

Chiusura Radio Trentino InBlu: sostegno dei sindacati e raccolta firme

La scorsa settimana abbiamo parlato delle due giornate di sciopero messe in atto dai dipendenti di Radio Trentino InBlu, contro la chiusura dell’emittente e il licenziamento di due giornalisti. Protesta che in questi giorni sta riscuotendo la solidarietà di ascoltatori e non solo.

"Piena solidarietà ai giornalisti e alle giornaliste di Radio Trentino in Blu e di Vita Trentina, che con l'annunciata chiusura dell'emittente radiofonica rischiano una dolorosa riduzione di personale". Questo è il messaggio che arriva dai sindacati Cgil, Cisl e Uil della regione Trentino, come apprendiamo da www.trentotoday.it, insieme all’augurio che si arrivi presto a un confronto con l’editore atto a evitare tagli al personale, per sostenere un’emittente che negli anni ha dato un contributo significativo all’informazione locale.

Una solidarietà che non si ferma, e che ha trovato anche appiglio sulla nota piattaforma di petizioni change.org, con una petizione rivolta direttamente all’arcivescovo di Trento monsignor Lauro Tisi, che recita:

"Crediamo che sia cosa assurda una decisione di chiusura della emittente Radio Trentino In Blu, che in questi anni ha saputo accogliere voci diverse, rappresentative delle istanze sociali del territorio trentino.
Chiediamo alla direzione aziendale di rivedere la propria posizione, di non appiattirsi su una scelta meramente economica, di rispettare i suoi giornalisti e non sacrificarli, di cercare soluzioni in modo da dimostrare nei fatti la sensibilità auspicata dai vertici della Chiesa Cattolica in significativi documenti.
La professionalità, l'attenzione al territorio con i suoi problemi e i suoi punti di forza, gli apporti del volontariato, i contributi di culture altre, hanno reso questa emittente una voce valida a livello nazionale, lo strumento stesso della radio, antico e modernissimo, costituiscono elemento importante per affrontare le sfide del presente, contribuendo ad un mondo più giusto e solidale.”

Partita la scorsa settimana, ad oggi la petizione ha raggiunto quasi 950 firme, anche se l’obiettivo è arrivare almeno a 1000. Una volta (e se sarà) raggiunto questo traguardo, forse potrebbero arrivare altre novità. Nel frattempo, pare non siano previste ulteriori giornate di sciopero da parte dei dipendenti di Radio Trentino inBlu o del correlato settimanale d’informazione Vita Trentina.

Articolo a cura di Vittoria Marchi