Quanto è ascoltato l'Oroscopo in Radio?

Curiosità Radiofoniche

Quanto è ascoltato l'Oroscopo in Radio?

Ariete, toro, gemelli, cancro, leone, vergine, bilancia, scorpione, sagittario, capricorno, acquario, pesci: sono tutti segni zodiacali. Qual è il modo per iniziare bene la giornata se non ascoltando l’oroscopo? Se c’è una minima speranza di sconvolgere la propria vita con un incontro inaspettato o una promozione sul posto del lavoro, ognuno di noi ha pure il diritto di saperlo.

E' proprio la radio ad andare incontro agli ascoltatori dando la possibilità a tutti quelli che non possono leggere l’oroscopo quando si svegliano, di sapere cosa succederà durante la giornata mentre sono in macchina per andare a lavoro.

“Radio Dimensione Suono” propone Branko per il suo oroscopo, mentre “Radio Deejay” si avvale di Paolo Fox. Su “Latte e Miele” c'è uno spazio chiamato “Lattestelle” che va in onda tutti i giorni tre volte al giorno. Due appuntamenti la mattina alle 6,40 e alle 7,40 con le previsioni della giornata e uno alle 19,40 con le anticipazioni per il giorno dopo.

Per chi si fosse perso l’oroscopo in radio c’è comunque una soluzione. Per quanto riguarda le previsioni di Branko si possono riascoltare andando direttamente sul sito di “RDS”, mentre quelle di Paolo Fox scaricando il podcast di ciascun segno dal sito di “Latte e Miele” oppure su quello di “Radio Deejay”.

“Radio Capital”, invece, ci svela le previsioni della giornata con l’astrologa Chandra. Il suo oroscopo va in onda dal lunedì al venerdì alle 6:40, mentre il sabato e la domenica alle 7.35. Anche queste si possono riascoltare dal sito di “Radio Capital” nel quale si trova un archivio con tutte le puntate.

In realtà la lettura dell’oroscopo in radio non è un invenzione recente. La prima traccia di astrologia radiofonica risale al 1947, quando la Rete Rossa iniziò a dedicare due minuti quotidiani, dalle 22.58 alle 23,00, all’”Oroscopo di Domani”. Da quel momento il mondo degli astri non abbandonò più il palinsesto radiofonico, perchè si iniziò a pensare che quella “voce senza volto” avesse un richiamo maggiore rispetto alle previsioni fatte in televisione.

E voi ascoltate l’oroscopo in radio?

Articolo a cura di Ilaria Frosi