RDS: Corrado Gentile contesta MasterChef

Radio News

RDS: Corrado Gentile contesta MasterChef

Rimbalza subito su Tag24, il quotidiano online dell’Università Niccolò Cusano, l’intervista a Corrado Gentile, storico giornalista di RDS, rilasciata sabato scorso a "Lingue a sonagli": il programma del weekend di Radio Cusano Campus, condotto da Luca Bussoletti.

Da MasterChef a Sanremo, passando per la radio, il giornalista non fa sconti a nessuno e dice:

"MasterChef convince gli italiani che cheddar è un formaggio e non una porcheria. [...] Ora abbiamo questo programma di origine anglosassone come nuovo riferimento. Molto meglio Chef Rubio. [...] Il Sanremo più palloso? I due di Fazio. [...] C'è tanta gente che si sta improvvisando conduttore radiofonico ma sa come entrare in empatia con l'ospite mentre c'è anche tanta gente che ha fatto tanta gavetta, che ha imparato tanto tecnicamente, ma gli manca quel qualcosa."

Queste alcune dichiarazioni rilasciate al programma delle 14 del sabato di Radio Cusano Campus, la radio dell'Universita' Niccolò Cusano.

Ma ora Corrado, di grazia, potresti dirci per te cos'è un'opinione rispetto ad un fatto? Tu, che potresti darci una bella lezione di giornalismo, sai bene che conta quello che si fa e non quello che si dice. Di fatto il Belpaese vanta prodotti enogastronomici da far venire l’acquolina in bocca a chiunque. Siamo la patria della pizza, della pasta al pomodoro, tutte invenzioni meridionali, e questo è un dato di fatto. E il fatto è che se provi ad aggiungere un filino di ricotta marzotica salentina sai che ti mangi!

Non è una leggenda metropolitana, né il giudizio di un qualche illuminato, è una sperimentazione appurata da generazioni. Tutta gente che segue il famoso programma di cucina, fidati, ma che pensa il cheddar sia l’ultima delle invenzioni di Riccardo Zacconi.

Quanto a chi scalda le sedie in radio l’opinione di Gentile è giustificata dall’affermazione precedente, in quanto il giornalista ritiene che gli operatori della radio non pratichino un lavoro. Se la logica non tradisce tutte le voci della radio allora non lavorano.

Voi che ne pensate?

Articolo a cura di Annalisa Colavito