Cluster FM, una webradio giovane e professionale

Web Radio

Cluster FM, una webradio giovane e professionale

Oggi parliamo di webradio ed in particolare di un'emittente con sede a Rho, alle porte di Milano: Cluster FM. Questa radio ha partecipato all'ultima edizione del Web Radio Festival e si è distinta dalle altre raggiungendo la finale del contest. Ascoltando in streaming l'emittente si nota subito l'alto livello di qualità e di attenzione che lo staff di Cluster mette nelle produzione radiofonica, sia a livello di programmi che di jingle, promo e programmazione musicale. Abbiamo avuto il piacere di visitare gli studi di Cluster FM, dotati di strumentazione professionale (degne di una radio FM) e conoscere lo station manager Pietro Spallone, ex Radio Hinterland, al quale abbiamo posto qualche domanda sul progetto.

Come nasce il progetto Cluster FM?
ClusterFm nacque con l'idea di creare una syndacation, poi però il progetto rimase nel cassetto fino a quando all'editore Alberto Zanni, ex Discoradio, vennero presentati alcuni ragazzi che ai tempi lavoravano in un'altra web radio tra cui l'attuale programmatore musicale e vice-station manager Andrea D'Agostino. La passione per la radio in primis e la voglia di sfida spinsero Alberto a creare la macchina.

Da cosa è caratterizzata la programmazione musicale? Che tipo di programmi proponete?
La programmazione musicale di ClusterFm cerca di colpire il target 15-35 e quindi propone la musica che più è in voga tra i giovanissimi. Spazio dunque alla trap, alla musica latina e alla dance. Un obiettivo di Cluster è anche quello di valorizzare i giovani talenti, tanto che abbiamo creato uno spazio chiamato proprio talenti dove ogni due settimane scegliamo 4 giovani artisti con i loro singoli del momento e diamo loro visibilità portandoli in alta rotazione (ogni talento ha 3/4 passaggi giornalieri) e intervistandoli. I più interessanti hanno la possibilità di restare in playlist anche dopo le due settimane di promo fitta. I programmi che proponiamo sono di contenuto, non ci fermiamo alla semplice radio di flusso. Abbiamo Happy days con Andrea D'Agostino dedicato alle notizie e curiosità del giorno, Tag con Simone Tisacchi e Virale con Marcello Simonetta dedicati alle tendenze sul web, Cluster Box con Bianca Micheletti che si occupa di eventi, concerti e appuntamenti speciali, Terzo Tempo con Mago Diego, Riky e Dj Ste con tutto quello che riguarda lo sport e Cluster Weekend con Pietro Spallone, dedicato al meglio del peggio della settimana. In più abbiamo programmi prettamente musicali come C90 dedicato alla musica dance degli anni 90, Boomerang con le hit che hanno caratterizzato i primi anni 00, Sunset Club con musica "da aperitivo" e Set Club, dedicato ai brani più house e danzerecci. Ci sono anche le classifiche, tre diverse: ClusterTopChart con Pietro Spallone e i 20 brani più trasmessi della settimana, Just Dance con Alberto Zanni e Dj Ste e i 20 pezzi più ballati in discoteca e Street Chart con Simone Tisacchi e i 20 brani urban, r'n'b e trap più cool.

Avete attrezzatura di livello, degna di un'emittente fm, puntate in alto eh? Quali sono i vostri obiettivi?
Puntiamo sicuramente in alto, abbiamo pensato allo sviluppo di questa webradio come se fosse un network e uno dei prossimi obiettivi è sbarcare su Youtube proponendo la radiovisioneCome radio per farci conoscere in modo sempre maggiore, diamo grande risalto agli eventi in esterna, tanto è vero che in questa stagione abbiamo partecipato a diverse fiere e abbiamo trasmesso dall'Hotel Miramare di Sanremo durante la settimana della kermesse canora con ospiti molto importanti.
 
Come selezionate gli speaker?
Gli speaker vengono selezionati tramite provino in sede, è importante oltre ad avere una certa conoscenza del mezzo, essere seriamente appassionati alla radio e proporre idee per format accattivanti.

 

Intervista a cura di Stefano Tumiati

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.
HTML Forms powered by Wufoo.