Radio Number One, Laura Gauthier: "In Radio, parlate senza maschere"

Interviste

Radio Number One, Laura Gauthier: "In Radio, parlate senza maschere"

Abbiamo parlato pochi giorni fa del recente arrivo di Laura Gauthier a Radio Number One.

La superstation con copertura interregionale ha rinnovato l'anno scorso le proprie voci aggiungendo novità come Guido Monti, in onda anche su Radiofreccia, Alex Peroni, Paolo Monesi, e il passaggio di Guglielmo Meregalli dal weekend in fascia serale.

La giovane conduttrice italo-francese si è dimostrata fin da subito una figura poliedrica che nella sua carriera ha spaziato tra tv, con il programma Le Iene, e la radio, con collaborazioni a Deejay, m2o, 105 e R101. A poco tempo dall'annuncio ufficiale abbiamo raggiunto Laura Gauthier per porle qualche domande riguardo la nuova avventura e sul suo passato radiofonico.

Ciao Laura, sei la nuova voce di Radio Numberone… come ti senti? Cosa ti aspetti da questa nuova avventura?
Mi sento felicissima. Radio Number One e’ una radio che seguo da tempo e sono molto felice di questa nuova avventura.

Di cosa parlerai nelle due ore di conduzione insieme a Guido Monti?
Io e Guido parleremo di attualità e avremo molti ospiti in onda di ogni tipo. Vogliamo riaccompagnare le persone a casa con serenità visto che il nostro orario e’ dalle 18 alle 20 quando le persone finiscono di lavorare tendenzialmente.

Per anni hai lavorato con le emittenti ora di Radiomediaset, come si è concluso il vostro rapporto?
Molto bene e con Mediaset ho sempre un ottimo rapporto visto che lavoro in redazione alle Iene.

Sei anche legata al programma televisivo Le Iene, quanto ti è servita la tua esperienza televisiva in radio? E viceversa?
Si per molti anni sono andata in onda come Iena e devo dire che e’ servito moltissimo crescere in quella redazione visto che bisogna avere molta tenacia quindi direi che mi e’ servita a capire quanto la radio fosse un ingrediente molto importante visto che e’ terapeutico per me. Mi rilassa e mi diverte tantissimo ma le Iene mi tengono sul pezzo quindi devo essere informata su tutto, diventare come una spugna quindi questo direi che e’ utilissimo se non necessario per trasmettere in radio.

Che consiglio ti senti di dare a chi volesse intraprendere la carriera di speaker radiofonico?
Di non mollare questo sogno perché e’ uno dei lavori più belli al mondo. Di iniziare al più presto dalla radio più vicina a casa vostra cercando ogni contatto possibile. Di ascoltare tutte le radio e speaker e usarli come spunti. Ma sopratutto quanto parlate in radio abbiate un vostro modo senza maschere e di immaginare di parlare al vostro migliore amico. 

In bocca al lupo Laura!

Intervista a cura di Stefano Tumiati

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.