Pippo Lorusso di M2o con "A qualcuno piace presto"

Interviste

Pippo Lorusso di M2o con "A qualcuno piace presto"

La radio è portatrice di una miriade di emozioni. Una voce può creare un'atmosfera, può informare, può diventare piacevole distrazione dalla routine quotidiana e può portare al sorriso. Far ridere in maniera contagiosa è un 'arte, un'attitudine naturale e riuscirci di prima mattina è un sollievo per l'anima anche e soprattutto per chi ascolta. Noi ci siamo fatti piacevolmente contaminare da Pippo Lorusso di M2o, che ogni mattina, dal lunedì al venerdì, conduce dalle 7.00 alle 9.00 insieme a Leandro Da Silva e Simone Girasole, il programma “A qualcuno piace presto”.

Come sei passato dal teatro alla radio?
In realtà la radio è stato un primo “amore” sbocciato in età adolescenziale, quando abitavo a Novara. Con gli amici, nelle radio locali, come Radio Azzurra e Radio Onda, ci divertivamo  nel realizzare programmi demenziali, divertenti e ironici. Successivamente ho iniziato a dedicarmi alla tv con la Gialappa's e ad altre situazioni. La radio è poi tornata prepotentemente nella mia vita, dapprima come desiderio, poi da quest'anno sono arrivato a M2o, dove ho iniziato a lavorare con tanto di gesso e fascia al braccio. “Un inizio col botto” replichiamo noi. (risate)

A Marilyn Monroe “piace caldo”, “a qualcuno piace presto”, a te come piace?
“A me piace in tutte le salse”. (risate) Mi piace il fatto che le persone fin dalle prime ore del mattino possano divertirsi e sorridere, così come pensare di fare compagnia a chi a quell'ora del mattino si trova in autobus, in treno o in macchina, per recarsi al lavoro. Dal momento in cui ci troviamo in un periodo storico in cui domina lo stress, diciamo che una bella risata per iniziare la giornata è assai utile.

Se la radio fosse un'opera teatrale quale sarebbe e perchè?
Potrebbe essere “Uno, nessuno e centomila”, perchè la radio contiene tantissima immaginazione e fantasia. C'è spazio per tutti e come una voce sola può arrivare ed emozionare migliaia di persone, altrettanto possiamo fare noi che siamo in quattro.

Cosa ne pensi di Radiospeaker.it?
Mi sono informato su di voi, ho notato che scrivete cose interessanti quindi continuate così. Ogni mese passate a trovarmi...(risate) Il sito è impaginato bene, onestamente ancora non lo conoscevo ed è stata una bella scoperta. Bravi gli amici di Radiospeaker.it.

Una mattinata all'insegna dell'ilarità quella trascorsa da noi a M2o. E a voi come piace?

Ascolta l'audio dell'intervista:

    Pippo Lorusso di M2o by radiospeaker.it


Articolo a cura di Catia Demonte