Riunioni Radiofoniche: Aspetti Fondamentali

Curiosità Radiofoniche

Riunioni Radiofoniche: Aspetti Fondamentali

Uno degli elementi indispensabili, ai fini di una resa lavorativa funzionale , riguarda la perfetta collaborazione che si instaura tra i membri di un azienda, i quali operando in maniera sinergica, garantiscono il corretto svolgimento delle attività protese al raggiungimento degli obiettivi, magari editoriali, di un emittente radiofonica.

L’augurio è che non vi siano incomprensioni o probabili incidenti di percorso, anche se in molti casi sono essi stessi a rendere poi il lavoro ottimale, sulla base del noto proverbio “sbagliando si impara”. In ogni caso, quando si verificano problemi all’interno dell’organico di una radio, potrebbe partire dall’editore o dal direttore artistico, la decisione di organizzare una riunione, in cui i vari dipendenti, speaker ma non solo, sono invitati ad esporre le difficoltà, anche in termini di malessere nei rapporti tra i colleghi, riscontrate nella conduzione di un programma.

Una riunione che quindi diventa occasione per la risoluzione di dinamiche interne che, se lasciate irrisolte, influirebbero negativamente sull’operato collettivo della radio. Ma un provvedimento legato all’organizzazione di una riunione, non deriva solo dalla volontà di “ricucire” i rapporti tra gli speaker , ma anche dall’interesse nel voler pianificare ed organizzare le argomentazioni da esporre nel corso dei vari “talk”, previsti durante la diretta.

Infatti, prima di essere “on air”, lo staff di un determinato programma , composto da speaker e autori, oltre alla possibile presenza del direttore artistico, potrebbe riunirsi per organizzare il da fare in vista dell’imminente diretta. Al di là di ogni possibile vantaggio, le riunioni organizzative tra i membri di un emittente, divengono anche un occasione di confronto, per porre all’attenzione degli stessi proposte nuove, magari rubriche che possano stimolare l’attenzione degli ascoltatori, rendendoli così partecipi del programma.

Un confronto, quindi, che possa aprire un dibattito sulla pianificazione di nuovi progetti, tali da porre le basi per un rinnovamento interno, sia in termini di reclutamento di nuove figure, che di programmazione giornaliera. Risulterebbe quindi necessario, che durante le riunioni sia presente l’intero staff, cosi da rendere noti a tutti, i cambiamenti e le novità che saranno apportate in seguito, ma anche suggerimenti o indicazioni specifiche che l'editore intende rivolgere a specifici speaker della radio.

Insomma, la volontà di creare un momento di confronto tra le parti, tende al raggiungimento di una bella sintonia, che possa permettere a tutti di lavorare con serenità e dedizione. Inoltre una riunione può rivelarsi anche un' occasione per presentare una “new entry”, facendo cosi il suo ingresso ufficiale nella “nuova famiglia”.

Ed ora tocca a voi raccontarci come si svolgono le vostre riunioni! Quali sono gli argomenti che vengono toccati più spesso? C'è qualche aneddoto particolare che vi fa piacere condividere?

Articolo a cura di Maurizio Schettino