Le Classifiche Musicali in Radio

Curiosità Radiofoniche

Le Classifiche Musicali in Radio

Nel corso di una trasmissione radiofonica, spesso capita di ascoltare determinate canzoni che stimolano la nostra attenzione e rimangono impresse nella nostra mente. Infatti, in molti casi, vengono inviati numerosi sms allo staff dell’emittente sulla quale ci si è sintonizzati, per chiedere il titolo del brano o il nome dell’artista di una piacevole “new hit”.

La storia di diverse emittenti radiofoniche è spesso associata alla presenza di format concernenti le tipiche classifiche musicali; un appuntamento,questo, che ricorda i grandi “tormentoni”del passato. La formula del programma, fluida ed immediata, prevede la presenza di uno speaker pronto ad annunciare le varie canzoni che vanno a comporre la classifica, che, a seconda della tipologia di radio, prende in considerazione uno specifico genere musicale ( “dance”, musica italiana etc..)

Oltre al genere, potrebbe essere differente anche la quantità delle posizioni da “scalare”. Infatti, vi potrebbero essere casi in cui il numero delle canzoni in classifica sia pari a 50 o a 10. Alcuni programmi smistano le posizioni, prima di arrivare nel fine settimana alle ultime dieci, in modo da decretare la canzone in vetta al podio. Solitamente questi programmi vengono trasmessi proprio nel week-end, parallelamente all’uscita dei dati ufficiali provenienti dagli organi di controllo in materia di vendite.

A tal proposito, anche il web fa la sua parte. Infatti, oggi grazie al costante utilizzo di internet, molti utenti preferiscono scaricare un album o un singolo sui vari “digital stores”. Ed è per questo che in alcune classifiche musicali, le posizioni vengono stilate sulla base del numero dei “downloads” effettuati on-line.

In altri casi, le classifiche possono basarsi sui gusti musicali degli ascoltatori o sulle richieste che gli stessi inviano alle emittenti. Un modo anche per tracciare l’indice di gradimento e scoprire il brano musicale maggiormente prediletto. In questo contesto, grande rilevanza assumono anche i siti delle radio. Infatti, collegandosi ad essi, è possibile consultare le classifiche trasmesse “on air”; un’occasione, per tutti i ritardatari, di conoscere le varie posizioni in scaletta e scoprire quel determinato titolo tanto ricercato.

Articolo a cura di Maurizio Schettino