Cuffie d’Oro: Radiospeaker.it intervista l'ideatore Fabio Carini

Interviste

Cuffie d’Oro: Radiospeaker.it intervista l'ideatore Fabio Carini

Anche quest'anno Radiospeaker.it sarà Media Partner di Cuffie d'Oro 2015 che si svolgerà il prossimo 3 Ottobre all'Expo di Milano. In occasione dell'evento abbiamo intervistato l'ideatore Fabio Carini.

Buongiorno Fabio, parliamo di Cuffie d’Oro 2015 e, soprattutto, dello spostamento dalla sede abituale di Trieste a Expo.
Volevamo restare con tanto piacere a Trieste, radicandola come città radiofonica, poi è arrivata quest’offerta da Milano, dagli organizzatori di Expo che hanno fortemente voluto la manifestazione e, considerando che si tratta di un’occasione unica nella vita non potevamo rifiutarla. E’ una bellissima occasione per noi, anche perché Milano è la città radiofonica per eccellenza in Italia e avremo, così facendo, la possibilità di avere i maggiori personaggi dell’etere riuniti in un unico posto. Organizzare all’interno di Expo ci ha portato alla scelta di spostare la data da metà settembre al 3 ottobre, così da avere il tempo per prepararci al meglio. Saremo all’interno del Padiglione Zero, anche se non avremo a disposizione un teratro con 1500 posti come a Trieste. Ci saranno 400 posti numerati, ma circa 1500/2000 posti in piedi.

Quali saranno le novità rispetto alla scorsa edizione? Sfrutterete il cambio di location per apportare cambiamenti?
Sicuramente ci saranno delle novità, anche se il format resta quello. Ci saranno le riprese della Rai, confermata la diretta streaming, che l’anno scorso ha portato più di 20k accessi, così come è confermata la conduzione con me e Charlie Gnocchi. La novità sarà la presenza di Platinette al nostro fianco. Ultima novità sarà l’introduzione di un premio per i giovani e le radio universitarie. Abbiamo già ricevuto delle candidature e le stiamo vagliando.

Come procedono le votazioni sul sito per le tre categorie?
Molto bene. Sono già arrivate decine di migliaia di voti grazie anche all’impegno delle singole radio nella sponsorizzazione dei vari link. Sembra che la radio che si sia mossa meglio sia Deejay, che sta dominando in due categorie su tre. Non resta che aspettare il 22 settembre, data in cui verranno proclamati tutti i vincitori.

Ultima domanda che ci riguarda da vicino. Come nasce la collaborazione tra Radiospeaker e Cuffie d’Oro e come mai la presenza di Giorgio D’Ecclesia in giuria?
Anzitutto la ricerca di una giuria qualificata nel mondo della radio non è facile, non ci sono tante persone che sappiano di radio quanto probabilmente sappiano di tv nel nostro paese. Ho sempre cercato le persone più capaci in questi anni. Sul web, Radiospeaker è molto capace, sempre sul pezzo con molte anteprime, notizie vere e originali, non banali. La scelta di essere partner è stata fin troppo facile e la presenza di Giorgio d’Ecclesia in giuria va in questa direzione di capacità e conoscenza.

Come potrà intervenire il pubblico all’evento?
Essendoci pochi posti a sedere, le radio si stanno attivando direttamente regalando alcuni biglietti agli ascoltatori per l’evento come Deejay, 105 e Radio24. Nei prossimi giorni metteremo noi stessi, sulla nostra pagina, dei biglietti in palio per questi posti. Tutti gli altri potranno facilmente assistere pagando il biglietto serale di Expo di 5€ e accedendo gratuitamente all’evento.

Grazie a Fabio Carini, organizzatore delle Cuffie D’Oro e appuntamento il 3 ottobre all’interno del Padiglione Zero di Expo, Milano.

Intervista a cura di Alvise Salerno