Quanto è importante la Redazione in una Diretta Radiofonica?

Conduzione Radiofonica

Quanto è importante la Redazione in una Diretta Radiofonica?

In qualsiasi gruppo di lavoro che si rispetti è sicuramente l’aspetto in grado di rendere efficiente e ottimale l’intero prodotto che viene proposto ad una clientela o, nel nostro caso, ad una fetta di ascoltatori. Tutto è frutto di un lavoro in cui c'è una collaborazione serena e professionale.

Diverse volte nei nostri articoli abbiamo parlato dell’importanza assunta da ogni membro di uno staff radiofonico. Redazione, fonici, speaker, post produzione, vari elementi che concorrono alla realizzazione di un progetto comune che possa soddisfare le esigenze di chi è dall’altro lato.

Fondamentale da parte di tutti è la sinergia e il giusto “feeling”, lavorativo ovviamente. Non a caso sono proprio quei gruppi di lavoro ormai consolidati da tempo a decretare il successo di un format, proprio perché legati ad una sintonia perfetta e collaudata, che va anche oltre all’aspetto lavorativo. Insomma, diventa un piacere poter lavorare in tale circostanza.

Allo stesso modo, su tale scia di tempismo e fattiva partecipazione, si colloca l’impegno anche di chi è “dietro le quinte” di un’emittente. Di chi stiamo parlando? Dei redattori sempre pronti e intenti nella ricerca di spunti e notizie innovativefinalizzate a stuzzicare l’attenzione del pubblico, magari abituato alle solite discussioni e pertanto proteso a qualcosa di maggiormente interessante. Cosi come originale deve essere ciò che viene pubblicato on-line sui vari canali “social”.

Anche in questo caso, il lavoro di questi, deve essere parallelo a ciò che viene trasmesso e la creatività non deve mancare nella pubblicazione di post con foto o frasi particolarmente accattivanti.

Qualcuno potrebbe obiettare dicendo che tali ruoli vengono ricoperti da una sola persona, soprattutto in emittenti con un limitato bacino d’utenza o spesso di budget. C’è chi ha condotto una gavetta proprio magari dividendosi tra “talk”, ricerca di news e pubblicazione di post, il tutto contemporaneamente.

E’ difficile, non c’è dubbio. Ma crediamo che tale condizione, se da un lato risulta essere difficile da poter gestire nel bel mezzo di una diretta, dall’altro diviene formativa in prospettiva futura, considerando le possibilità che potrebbero giungere da qualche azienda radiofonica propensa al reclutamento di nuove figure da inserire nella propria equipe di lavoro.

Insomma, i primi tempi saper fare tutto e acquisire quindi la giusta padronanza del mezzo è indispensabile, al fine poi di saper sfruttare tali competenze all’interno di uno staff, magari più ampio, in cui tutto è ben organizzato con dei ruoli bene specifici ai quali adeguarsi perfettamente.

Forse la maggior parte dei lettori predilige la conduzione, ma c’è anche un altro ruolo che amate svolgere in radio?

Articolo a cura di Maurizio Schettino