Sono Disoccupato: "allora, mi metto a fare lo speaker radiofonico!"

Curiosità Radiofoniche

Sono Disoccupato: "allora, mi metto a fare lo speaker radiofonico!"

Qualche giorno fa, tra le tante email arrivate al nostro indirizzo ne è arrivata una molto particolare. La storia di Giovanni, un signore che dopo 20 anni si è ritrovato senza lavoro e ci chiedeva informazioni su come diventare speaker radiofonico. La sua domanda era: "sono disoccupato, che ne dite se mi butto a lavorare in Radio?".

Giovanni è solo uno dei tanti lettori e appassionati in cerca di fortuna nel settore radiofonico e quindi, dopo qualche esitazione, ho deciso di chiarire alcune cose sulla questione: lavorare in radio è una cosa seria e non ci si improvvisa; per arrivare ad alti livelli, cioè per ricevere uno stipendio, possono passare anche diversi anni.

Al di là dell'umana solidarietà verso una persona che dopo 20 anni perde il posto di lavoro, la mia riflessione si è concentrata su come si sia creata negli anni una diffusa supposizione che lavorare in radio sia qualcosa di semplice, facile da raggiungere ed accessibile a tutti.

Penso di parlare a nome di tutta la categoria degli Speaker Professionisti, dei Tecnici di diretta, dei Giornalisti e delle altre figure professionali radiofoniche, dicendo che questa idea è fuorviante, poco carina ed in certi casi offensiva (in caso contrario potete lasciare un commento in basso).

Lavorare in Radio è senz'altro uno dei lavori più belli del mondo: si lavora con la musica, con la voce e non è certo un lavoro massacrante. Questo non deve lasciar pensare che sia un lavoro semplice e a cui ci si arriva facilmente e soprattutto che bastino un buon disco ed una voce baritonale per avere accesso a questo settore.

Spesso, chi ha raggiunto una certa posizione professionale ha dovuto faticare per lungo tempo, cominciare la propria carriera  senza stipendio in radio piccolissime, cibandosi di sola passione. Di solito chi ha raggiunto un certo livello ha dovuto allontanarsi da casa-famiglia-amici, trasferirsi in città e paesi improbabili, e dopo anni di dura gavetta (di solito molti anni), ha avuto accesso ad una posizione dignitosa all'interno di un'Emittente Radiofonica Locale, Regionale o, nel migliore dei casi, Nazionale.

Ciò non toglie che con il termine "Radio" si abbraccia tutto il settore, comprese quelle piccolissime emittenti radiofoniche e web radio che permettono un accesso più facile, ma dove non si ricevono stipendi adeguati a sopperire la perdita di un lavoro.

Quindi, alla domanda inziale "sono disoccupato, che ne dite se mi butto nella Radio?", rispondo senza rancore e con il sorriso: "No, purtroppo non penso sia una buona idea".

La Radio non è una soluzione comoda alla disoccupazione e non facilita minimamente la ricerca di un lavoro stabile, anzi la stragrande maggioranza degli operatori nel settore radiofonico è costituita da liberi professionisti con contratti a tempo (dal trimestrale all'annuale) e lavoratori precari.

Ma come si può diventare Speaker Radiofonici?

Radiospeaker.it offre la possibilità ai propri allievi di diventare speaker radiofonico tramite il Corso di Conduzione Radiofonica a Roma e Milano. Di seguito tutte le informazioni utili:

Insegnante di Roma: Dino Brown - Conduttore radiofonico presso M2o. In onda tutti i giorni dalle 17:00 alle 18:00 con Controtendance e il sabato mattina con GloGloGlo. Dj e Vocalist nei club più importanti d'Italia. Per tutti i dettagli visita il Sito di Dino Brown

Insegnante di Milano: Simone Maggio - Conduttore radiofonico di Radio Italia e già conduttore presso Radio Monte Carlo Radio Norba, Radio Manbassa, Play Radio, Radio Rama e Radio Studio 104. Fino al 2012, direttore artistico di Radio Rama. Ha maturato esperienze televisive per Manbassa Tv, Telenorba, Rai uno, X Factor - Rai 2. Simone Maggio è anche Presentatore tv, animatore, vocalist e doppiatore pubblicitario per brand come Invicta, Mediaworld, Yomo, Banca Carige, Younger & Bresson, Geox, Leggo, Saturn, Banca Intesa.

Da parte loro, consigli e utili suggerimenti per fare del proprio divertimento una seria professione!

Al termine del corso:

-
Una propria DEMO RADIOFONICA per attirare l’attenzione di Direttori Artistici ed Editori

- GADGETS e T-SHIRT in omaggio

- E-BOOK "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica", scritto da Giorgio d’Ecclesia, CEO di Radiospeaker.it.

- ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE da aggiongere al proprio cv.

LEZIONE IN DIRETTAè prevista una diretta radiofonica durante la quale gli alunni del corso potranno mettere in pratica le tecniche radiofoniche apprese.

MAGGIORI INFORMAZIONI

INFO CORSO GENERALI: Leggi tutte le info sul Corso di Conduzione Radiofonica

ROMA: Leggi tutte le info sul Corso di Conduzione Radiofonica a Roma

MILANO: Leggi tutte le info sul Corso di Conduzione Radiofonica a Milano

TELEFONO RADIOSPEAKER.IT: 06.88934047

GUARDA LE IMMAGINI DEL CORSO DI CONDUZIONE RADIOFONUICA

GUARDA IL VIDEO DEL CORSO DI CONDUZIONE RADIOFONICA