Come farti correttamente Pubblicità in Radio? Usa la Tecnica del Targeting!

Curiosità Radiofoniche

Come farti correttamente Pubblicità in Radio? Usa la Tecnica del Targeting!

Oggi le aziende vedono proporsi centinaia di mezzi di comunicazione diversi: prima non eri nessuno se non avevi i cartelloni in piazza, poi non eri nessuno se non avevi lo spot in radio, ora sembra che non sei nessuno se non dai da mangiare ad una dozzina di stagisti che ti creano
quello che si chiama “web branding”, “content marketing”, “social media engagement specialist” eccetera eccetera eccetera.

Per carità, tutte attività che hanno senso e vanno condotte, se supportate da una buona strategia di marketing. È a mio avviso importante comprendere quali siano le caratteristiche del mezzo radiofonico in termini comunicativi.

Se sul cartellone pubblicitario, ciascuno può prendere metaforicamente la cassetta della frutta, salirci in piedi ed urlare ad una folla distratta il suo messaggio, nei siti aziendali e nei blog è come se trasmettessimo una testata gionalistica in proprio, nella quale possiamo aggiornare il nostro pubblico sulle nostre novità.

Ammesso che ci sia, il pubblico, sul nostro sito ed il nostro blog. Per quanto riguarda la Radio, prova a vederla così:

- Fare spot in radio è come essere ospite in una festa in casa d’altriL’audience sono gli invitati, che conoscono in modo più o meno approfondito il padrone di casa (l’emittente) e ci stanno bene insieme. Sono persone che, esattamente come una festa privata, sono in qualche modo collegate da una serie di caratteristiche comuni che le contraddistinguono, e che fanno in modo che loro , e proprio loro, siano in quella specifica festa. Immagina di essere un invitato che entra nella festa e deve parlare, dopo pochi secondi dal tuo ingresso, al microfono che il padrone di casa ti porge. Hai quindi la responsabilità di dire qualcosa che incuriosisca, diverta, intrattenga, e che debba far aumentare drasticamente la tua popolarità tra gli invitati a quella festa.

Con una metafora ho voluto spiegare l’essenza della pubblicità radiofonica: c’è un padrone di casa (l’emittente), che fa una grande festa (palinsesto, speakers, rubriche, musica), a cui accedono delle persone (audience). Tu sei l’ultimo arrivato, e dovrai conquistare più invitati possibili per aumentare la tua popolarità e persuaderli a compiere un’azione.

Sembra complicato eh?

La buona notizia è che molte informazioni sul pubblico della tua radio ti verranno fornite dalla radio stessa, che ama conoscere, attirare e deliziare i suoi invitati. Puoi prepararti in anticipo, e dovresti farlo, sulle caratteristiche degli invitati. Questo processo si chiama Targeting, ed è di fondamentale importanza per la tua pubblicità in radio.

Articolo di Dario Pedruzzi

http://www.broadcastingconsapevole.com/