HomeMagazineLa Radio cresce con i social: l’intervista a Jody Cecchetto e Simone Palmieri di Radio Zeta

La Radio cresce con i social: l’intervista a Jody Cecchetto e Simone Palmieri di Radio Zeta

La Radio cresce con i social: l’intervista a Jody Cecchetto e Simone Palmieri di Radio Zeta

Jody Cecchetto e Simone Palmieri, speaker di RTL 102.5 e Radio Zeta, al World Radio Day, hanno parlato di come i giovani, anche grazie al connubio con i Social, si stanno avvicinando alla Radio.

Negli ultimi tempi i social network, seppur su una strada parallela, si stanno integrando sempre di più alla radio, rendendo questo mezzo accessibile a tutti, anche oltre i confini della diretta.

In che modo i social si stanno integrando alla Radio?

Secondo me è la radio che si sta integrando ai social – ha risposto Jody Cecchetto – si sta facendo i conti sul come stanno cambiando i mezzi di intrattenimento, soprattutto per i giovani. Internet sta entrando sempre di più nei meccanismi della radio: con RTL 102.5, grazie all’app o lo streaming si percepisce il cambiamento dei tempi, dei mezzi e degli strumenti.

Jody Cecchetto su RTL 102.5

C’è una sorta di ecosistema fra radio, programmi e palinsesti, un universo che gira attorno a piattaforme come RTL 102.5 Play, che non finisce quando finisce un programma in diretta, ma continua perché tu sai che se ti è piaciuta quella cosa, i social e le app ti vengono incontro.

Continuerebbe ad esistere la radio per i giovani senza social?

Ha risposto Simone Palmieri, che già avevamo avuto modo di conoscere durante la prima edizione del World Radio Day e non solo: “Sono due percorsi paralleli che si uniscono, che hanno punti in comune, ma comunque la radio va da una parte e i social seguono la radio così come la radio segue i social.

Su Radio Zeta abbiamo potuto vedere, anche a Sanremo, quanti ragazzi giovani siano affezionati alla nostra realtà e alla radio in generale. “

Da Radio Zeta a RTL 102.5: come cambiano il pubblico e la conduzione?

Sia Jody che Simone da non molte settimane sono in onda anche su RTL 102.5; ma come cambia il pubblico e il modo di condurre rispetto a Radio Zeta?

Simone è fra i miei mentori della radio che mi ha introdotto all’interno del gruppo di RTL 102.5 – ha precisato Jody prima di rispondere – Il tipo di rapporto che si ha con gli ascoltatori su RTL è molto diverso da Radio Zeta, lì giochiamo tra i grandi, mentre su Zeta si è più tra ragazzi. Cambia la consapevolezza rispetto al fatto che su RTL 102.5 il pubblico possa essere più variegato. C’è una responsabilità in più.”

Simone Palmieri: Radio Zeta è casa mia

“Noi lo facciamo da poco – ha continuato Simone – con Diego Zeppone e con Armando Piccolillo che lo fa da 12 anni in quella fascia oraria notturna. Ecco già in quella fascia è molto diverso per il tipo di pubblico che di notte cambia, mentre su Zeta facciamo un programma pomeridiano con interviste. Radio Zeta è un po’ casa mia ormai, dove è stato creato un gruppo di lavoro anche attraverso le esterne come Sanremo o il Villaggio che facciamo d’estate – dove noi siamo stati lo scorso anno – Cambia il tipo di confronto anche con i colleghi.

Simone Palmieri, diego zappone e Armando Piccolillo su RTL 102.5

Penso che il linguaggio, per quanto debba essere adeguato al tipo di radio e al tipo di pubblico, non debba essere snaturato – ha continuato Simone Palmieri – Il bello è che ad esempio Jody parla su Twitch così come parla su Radio Zeta, adattando il linguaggio ai tempi radiofonici.”

Jody Cecchetto: mi ispiro a mio papà

Lui mi ha sempre lasciato molto libero – ha detto Jody Cecchetto parlando del padre Claudio – ma molti che mi ascoltano e che ascoltavano anche lui mi dicono spesso ‘Cazzo sei uguale a tuo padre. Effettivamente, anche il fatto di essere abituato a parlare con lui e a sentirlo parlare da tanti anni, mi ha portato ad avere qualche influenza da parte sua.

Ma tutto quello che ho imparato da mio papà, non l’ho imparato da lezioncine o da prediche, ma da chiacchierate fatte con lui da sempre.”

L’influenza di Jovanotti, padrino di battesimo di Jody

Jody Cecchetto e Jovanotti

Non mi ha iniziato tanto alla radio – ha precisato Jody – quanto ai meccanismi di questo mondo, al fatto di voler essere sempre affamato di musica, di intrattenimento, di divertimento, perché averlo frequentato spesso fin da quando ero piccolo, mi ha fatto capire quanto mi piacesse questo mondo, vedendolo dall’esterno anche in prospettiva di un futuro vissuto dall’interno come lo sto vivendo oggi.”

Guarda l’intervista integrale a Simone Plamieri e Jody Cecchetto nel video che segue

Rivivi tutto il World Radio Day sul sito ufficiale www.worldradioday.it

Radiospeaker.it

Radiospeaker.it

Siamo la Più Grande Radio Community Italiana. Database dei professionisti della radio, delle Emittenti Radiofoniche, Radio news, Corsi di Radio, servizi per le radio e tanto altro. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Franco Perchinelli approda a Radio Subasio

Franco Perchinelli approda a Radio Subasio

Articoli recenti

Radio Norba annuncia le tappe di Battiti Live 2022

Radio Norba annuncia le tappe di Battiti Live…

Alessandro Sansone presenta Integration Heroes Match a San Siro

Alessandro Sansone presenta Integration Heroes Match a San…

Radio Zeta Future Hits Live 2022 – Federica Gentile: “Sarà una grande festa!”

Radio Zeta Future Hits Live 2022 – Federica…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.